Si viene al mondo un po’ così

Oggi mentre mi alzavo dal letto ho pensato ad una cosa.
Ho pensato che io sono in continua lotta con il mondo, che sono sempre in protesta con la vita.
Ma lo faccio in silenzio.
Perchè ci sono diversi modi per ribellarsi e per urlare.
Io urlo in silenzio e mi ribello senza muovermi.
C’è chi comincia a ridere di sé e del dolore, c’è chi si inventa mille cose per non pensarci, e ci riesce!
Si viene al mondo un po’ così, senza aver detto un si o un no, e si passa tutta la vita a darti un senso, uno qualsiasi, per non sentirti inutile. Per non sentirti sbagliata.
Io sono una di quelle persone semplici in apparenza ma che nascondono un mondo complicato.
Ho dei meccanismi troppo fragili e a volte mi si rompe tutto dentro ma non si vede nulla.
Mi aggiusto molto spesso da sola, mi curo e poi mi riammalo
di una paura che ho sempre evitato ma che non sono mai riuscita a mandare via del tutto.
E’ la malattia di vivere.
Quella di cercarsi e non trovarsi mai.

Sogno in Polvere

Google+ Comments

Rispondi