Scelgo me

Scelgo me, le mie insicurezze , le paure , gli sbalzi d’umore.
Tutte le fragilità, tutti gli schemi che ho buttato all’aria,
tutte le lotte, le guerre, le perdite, le rivincite, gli amori.
Il mio non essere originale, scelgo, ed ogni mia titubanza.
Ogni volta che corro, quando mi fermo e nel momento in cui chiedo scusa, me.
Scelgo me, negli attimi di follia, in quelli di razionalità, nei discorsi illogici, nelle storie che mi racconto.
Scelgo me, sì.
Scegli me?

[Sabi

Google+ Comments

Rispondi