Qualcuno mi cerchi!

Qualcuno mi cerchi!
Con la voglia immensa di starmi a sentire, senza nessun rimanere immobile. Qualcuno mi cerchi, mi prenda , mi porti via!
Ho bisogno di venir cercata, ho bisogno di venir ascoltata a priori.
Qualcuno mi chiami, ora.
Il mio nome gridato.
Io ho bisogno di presenza, ora che i nervi cedono, la mente è stanca.
Io ho bisogno di due braccia, che mi proteggano.
E mi sento egoista, ma ne ho bisogno.
Io, che non chiedo mai, sempre io, che inciampo e mi rialzo.
Gridi il mio nome qualcuno e poi corra qua, veloce.
Per non farmi inciampare più, per farmi cadere sul morbido, per dimostrarmi che non è vero che mi sto schiantando contro un muro di gomma , ma che sono viva.
Qualcuno mi cerchi, ora. Ora che vedo a malapena, ora che tutto si fa buio.
Cercami, nel momento in cui ti sembra che io non ne abbia affatto bisogno.

[Sabi

Google+ Comments

Rispondi