Nascondendomi dentro parole occasionali

E nascondendomi dentro parole occasionali, ricamai nel vento delle tristi incomprensioni.
Scatole chiuse, ricordi nascosti dentro giardini segreti. Come da bambini cercheremo tesori, diamanti e pirati. Inconsapevoli. Meno fragili.
Accorreranno per sapere se abbiamo ancora paura della notte, ma oggi come oggi, anche il sole mi mette a disagio.
Vorrei regalarti qualche scatola da riempire insieme e non innamorarci di noi solo per dovere. Ora mi nascondo dentro la mia armatura debole, sentendomi occasionalmente al posto giusto.

[Sabi

Google+ Comments

Rispondi