inverno-primavera

Ho sempre amato l’inverno, forse perchè mi riportava alle sere di dicembre quand’ero piccola, ai ricordi felici.
A tutto il tempo che passavo davanti alla tv a vedere i miei cartoni preferiti, ai momenti in cui speravo che il regalo sotto l’albero fosse avere per sempre l’abbraccio dei miei cari.
Io volevo essere amata di più.
Questo bisogno quasi fisiologico me lo sono portata dietro per tutta la vita. Ho avuto troppo spesso carenza d’affetto, forse perchè ero io la prima a non amarmi abbastanza.
Così l’inverno mi dava la possibilità di chiudermi in me stessa, di nascondermi sotto gli strati di lana, di piangere liberamente sotto le coperte, senza essere vista.
Solo più tardi ho capito che non si può rimanere nascosti per sempre, che bisogna mostrarsi per essere amati davvero.
Ho finalmente capito che dentro me c’era posto per la primavera.

Sogno in Polvere

Google+ Comments

Rispondi