In quell’istante soffriva di mancanza d’infinito e di overdose di normalità

infinito

Google+ Comments

Rispondi