Dettagli

La professoressa di italiano usava darci dei libri da leggere per le vacanze, libri belli, i “classici”, come siamo soliti chiamarli oggi. Puntualmente io sognavo di non riuscire ad arrivare a Settembre con i compiti fatti, i libri letti e le versioni perfettamente tradotte sul quaderno delle vacanze, che sarebbe diventato poi il primo “Quaderno di Grammatica Latina” dell’anno. Ero, e sono tuttora, un’ossessiva compulsiva, con una maniacale attenzione per i dettagli organizzativi, il fatto di sapere che ho sempre tutto sotto controllo mi calma e quando non sono io a organizzare, mi agito… Ho standard alti, io… Scelgo con cura i contenuti, dei fronzoli non mi interessa, l’importante è quello che c’è dentro non l’involucro. E di solito questo è il motivo per il quale litigo con mia madre, che non riesce a rassegnarsi che io, in linea di massima, mi vado bene così…

Quando ci sentiamo persi, quando ci siamo persi e niente assomiglia più a una casa, sono le cose che sappiamo tenere a bada che ci danno la forza di andare avanti, che ci convincono che possiamo farcela e che nessuno ci farà del male…

Mi sono persa, io so quello che dico, e era davvero da tanto tempo che non trovavo una strada così vicina a quella di casa…

Google+ Comments

One comment to Dettagli

Rispondi