Category Buongiorno a chi?

Buongiorno a chi ha superato un periodo difficile

Buongiorno a chi ha superato un periodo difficile.
Un po’ strano, un po’ pesante, di quelli che pensi “quando finirà?”
A chi s’è svegliato sempre presto e oggi rimane a letto un altro po’.
Al sole dopo la tempesta.
A chi credeva non sarebbe mai arrivato.
A chi, invece, lo sa che “quasi sempre dopo la collina è il sole”
A chi è in cima alla collina e si gode lo spettacolo.
A chi si guarda indietro e pensa “come avrò fatto a farcela?”
A chi non sa dove ha trovato la forza.
A chi non si sente poi così stanco.
A chi si è attrezzato bene durante la salita.
A chi non ha contato solo su di sè.
A chi ha avuto un complice e tutto è sembrato più facile.
A chi dopo una salita ne ha trovata un’ altra.
A chi credeva che fosse finita.
A chi non sa per quanto durerà.
A ch...

Buongiorno all’indifferenza

‪‎Buongiorno all’indifferenza.
A chi ci ignora.
A chi ci usa come dei calzini.
A chi ci indossa e poi ci butta via.
A chi si è abituato a presenze fisse.
A chi non sa che anche queste vanno curate.
A chi prima o poi non troverà più niente.
A chi pensa che ‘”l’indifferenza é il più grave peccato mortale”.
A chi ci prende per stupidi.
A chi viaggia su lunghezze d’onda diverse.
A chi ormai parla due lingue differenti.
A chi getta la spugna.
A chi si comporta di conseguenza.
A chi risponde con acidità.
A chi lascia perdere.
A chi lotta con una testa che non comanda più.
A chi il cuore lo ha gettato.
A chi recupera la vita.
A chi si chiede dove questa sia finita.

‎Rugiada‬

Buongiorno‬ all’apparenza

Buongiorno all’apparenza.
A chi vive qualcosa e poi scopre che non era come si aspettava.
A chi dice che l’apparenza inganna.
A chi non si ferma davanti a un vestito o a delle mani sporche.
A chi va avanti.
A chi va oltre.
A chi supera i pregiudizi e le stereotipie.
A chi si lascia guidare dall’istinto, che raramente sbaglia.
A chi giudica dopo un secondo.
A chi giudica anche solo dopo una stretta di mano.
Buongiorno a chi appare e poi scompare.
A chi esce per cinque minuti e poi sparisce.
A chi crede che non è il quanto che conta, ma il come.
A chi preferisce la qualità alla quantità.
A chi appare sorridente, ma gli piange il cuore.
A chi piange, ma di felicità.
A chi dall’apparenza scappa, perché non fa per lui.
A chi non giudica, perché sa che tanto è il primo a essere giudicato da...

Buongiorno‬ alle rette

‎Buongiorno‬ alle rette.
Alle cose che iniziano e si sa dove finiscono.
A quelle che sono già decise.
A quelle che vanno dritte e sicure.
A quelle che sono stabili.
Alle rette che si incontrano.
A quelle che poi formano una x.
A quelle che si uniscono e ne diventano una sola.
A quelle che si trovano e poi si perdono dinuovo.
A chi dice “io sono il lungo inverno e tu la bella estate siamo rette parallele”.
A chi ha trovato la sua retta parallela.
A chi non la incrocia mai.
A chi la perde sempre per un attimo.
A chi la rincorre, che l’ha vista, che sa che c’è.
A chi poi la trova.
Buongiorno a chi poi diventa una curva.
Alle cose che prendono pieghe diverse.
A quelle che non puoi bloccare.
Agli eventi che non riesci a gestire.
Alle cose che cambiano, ma in meglio.
A chi si lasci...

Buongiorno‬ a chi si sveglia e sbuffa

Buongiorno‬ a chi si sveglia e sbuffa.
Sbuffa perché fuori piove.
Sbuffa perché la primavera non arriva.
Sbuffa perché ha una montagna di libri da studiare e esami da preparare. Perché il lavoro non finisce mai. Perché le carte da compilare sono troppe.
A chi si alza già stanco.
A chi pensa che c’è una valigia pronta ad aspettarlo.
A chi guarda i biglietti già fatti.
A chi fa il conto alla rovescia.
A chi vede un treno e pensa “io devo andarmene da qui”.
Buongiorno a chi, invece, salta da gioia.
La gioia di un raggio di sole, di una margherita in un parco, di una giornata senza nuvole.
A chi legge il messaggio e sorride.
A chi apre una lettera che segnerà il suo destino.
A chi si spruzza due gocce di profumo, e via.
A chi aspetta qualcuno, e qualcuno non tarda ad arrivare, f...

‪Buongiorno‬ alle luci

‪Buongiorno alle luci.
A quelle piccole.
Ai giochi che il sole crea con le ombre.
A quell’alba che illumina il volto.
A quella che riflette sul mare.
Buongiorno al sole che prende il posto della luna.
A quel momento in cui sono paralleli.
Al momento in cui si incontrano.
Allo sguardo che si scambiano.
Alla luce delle stelle che piano piano non illuminano più.
A chi va a intermittenza.
A chi rimane fisso.
A chi si alterna con i colori.
A chi rimane sempre tutto in tinta.
A chi fa parte del filo fulminato.
A chi non si illumina più.
Buongiorno a chi vorrebbe risplendere di luce propria.
A chi risplende con gli occhi.
A chi li lascia al sole.
A chi fa luce con un sorriso.
A chi stringendo solo una mano.

Rugiada‬.