#Buongiorno a quelle domeniche bestiali.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a quelle domeniche bestiali.
A quelle che ti alzi la mattina e il mondo ti sorride. Spalanchi la finestra e il sole ti scalda.
A quelle che ti svegli di scatto per uscire e vestirti.
A chi si è svegliato accoccolato al proprio gatto o al proprio cane.
A chi vicino a sé aveva una persona speciale.
Quelle in cui si va fuori per una gita, al mare, in campagna, non importa.
A quelli della colazione a letto e a quelli della colazione al bar, anche la domenica, soprattutto la domenica.
Buongiorno chi stamattina pensa di potercela fare. Di poter dimenticare qualcuno. Di poter correre incontro a lui.
A chi si sente forte, almeno un po’.
A chi dice “da oggi non mi farò sentire più, da oggi esisto solo io”
A chi sa che invece “devo avere proprio un’aria stupida, sai com’è manchi te.”
Buongiorno a chi, invece, è un giorno come tanti.
A chi crede che una volta la domenica era un giorno speciale. Andava al parco con i genitori, rideva e scherzava, correva con gli amici. Era sempre festa, ci si metteva il vestito più bello e si mangiava con tutta la famiglia.
A chi oggi quando si sveglia trova solo una montagna di libri e fogli. Sì, anche la domenica, soprattutto la domenica.
A chi “Ho trascorso la mattina a cercare di aggiungere una virgola. Alla fine del pomeriggio l’ho tolta”.

Rugiada e Aurora

 

Google+ Comments

Rispondi