#Buongiorno a chi stamattina si sente vulnerabile.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a chi stamattina si sente vulnerabile.
A chi si è alzato presto e ha già cambiato idea troppe volte.
A chi si è alzato convinto di fare qualcosa ma ancora non ha iniziato.
A chi non gli è suonata la sveglia e ora deve correre, già il secondo giorno dell’anno. Ma lo sapeva che tanto sarebbe rimasto tutto come prima.
A chi è vulnerabile davanti un confronto.
A chi è vulnerabile davanti un nuovo anno che ha il numero 13 al suo interno.

Buongiorno a chiA chi è scaramantico e vorrebbe solo dirgli “facci almeno divertire un po’”.
A chi non ci crede a queste cose.
A chi crede solo a quello che vede, a quello che sente, a quello che prova.
A chi è stato vulnerabile davanti a quel bacio.
Buongiorno a chi, invece, sa sempre cosa vuole.
A chi sa quello che sente in quel momento.
A chi sa cosa sentiva davanti quel viso, davanti quegli occhi.
A chi “voglio aspettare il momento giusto” gli è sembrata, per una volta, la frase più bella che avesse mai sentito.
A chi ha realizzato una piccola parte di un piccolo sogno.
A chi ora deve solo scendere da quella nuvoletta, ma non è facile.
Buongiorno a chi aspetta.
A chi attende una risposta, un messaggio, un segnale.
A chi aspetta un treno.
A chi aspetta solo di rivederlo o di rivederla.

Rugiada.

Google+ Comments

One comment to #Buongiorno a chi stamattina si sente vulnerabile.

  • iggy  says:

    buongiorno anche a chi, come spesso, troppo spesso, ha dorito poco e male.
    buongiorno a chi ha un frullatore al posto del cervello ed un’apatia esteriore quasi a compensarlo.
    buongiorno a me.

Rispondi