#Buongiorno a chi si sente stretto.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a chi si sente stretto.
A chi non si trova bene nel suo corpo.
A chi si vede troppo magro, troppo grasso, troppo.
A chi indossa una maschera perché è stufo del suo volto.
A chi, invece, è proprio quello che gli manca.
A chi si sente stretto in un maglione.
A chi tira i fili.
A chi lascia il segno.

Buongiorno a chiBuongiorno a chi la vita stringe, il tempo corre e scorre e lui resta fermo lì.

A chi crede che la vita non è un guanto. Non è lana, tanto meno cotone. Non è un filo che puoi sfilacciare e ricucire a tuo piacimento, ogni volta che vuoi. La vita è altro, ma stai ancora cercando di capirla e non sai neanche se lo capirai mai.
A chi si sente ristretto nel suo letto.
A chi vive e scoppia.
A chi gli scoppia il cuore.
A chi gli scoppia la voce.
A chi gli scoppiano le mani. Quelle mani che fino a ieri stringevano altre mani e oggi stringono un cuscino, che forse a volte è anche meglio.
Buongiorno a chi vive ogni giorno con un sorriso sul volto.
A chi stamattina esce di casa e non ci vuole tornare.
A chi, invece, già sogna il camino e le pantofole.

Rugiada.

-Aurora

Google+ Comments

Rispondi