#Buongiorno a chi si lascia abbracciare.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a chi si lascia abbracciare.
A chi si lascia coccolare in una giornata speciale.
A chi non vuole mai fare niente.
A chi poi fa sempre tutto.
A chi si lascia aiutare. Si fa aiutare per imparare a camminare, a andare in bicicletta, a guidare, a ridere, a piangere.
A chi, più semplicemente, si lascia insegnare a vivere.
A chi prende i consigli.
A chi non li ascolta e preferisce fare di te
sta sua, che alla fine è lui che deve decidere.A chi pensa “e brindo a chi è come me”.

cuor de neveBuongiorno a chi si lascia festeggiare.
A chi, nel suo giorno, si siede e aspetta.
A chi guarda dalla finestra e spera di vederlo arrivare.
A chi guarda fuori e tanto sa che non arriverà.
A chi annusa un mazzo di rose rosse, che non sempre sono dalla persona che si aspettava.
A chi “o brindiamo alla nostra o brindiamo a chi vuoi”. Quello che conta è farlo insieme.
Buongiorno a chi va avanti da sé.
A chi quella mano sa che la stringerà sempre.
A chi ha bisogno solo di tempo e poi, magari, capirà quello che deve fare.
A chi decide di spegnere non solo la mente, ma anche quell’interruttore che fa su e giù in continuazione.
A chi sa che nella pancia un’emozione non muore, figurarsi nel cuore.

Rugiada.

Google+ Comments

Rispondi