#Buongiorno a chi sente.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a chi sente.
Buongiorno a chi non resta indifferente.
A chi vive al 100 % tutto il dolore o tutta la felicità che gli è data.
A chi non riesce a dormire la notte se un amico sta soffrendo.
E allora gli vorrebbe stare vicino, gli parla, lo abbraccia, lo consola, lo fa sentire capito.

Buongiorno a chi davanti ad una ingiustizia non si volta dall’altra parte.
A chi sente troppi pensieri nella testa e sa che lui s’infila “in un pensiero e non lo molla mai”
Buongiorno a chi sente un vuoto nello stomaco.
Di quelli che ti prendono all’improvviso. Basta il nome di una via, una nota di una canzone, una frase di un libro e ci prende quel colpo all’anima che ci fa star male un po’.
A chi invece nello stomaco ci sente le farfalle.
Quelle ali che vibrano forte quando lo vedono, quando gli sono vicino, quando si stringono a lui.
Buongiorno a chi sente il cuore battere forte.
A chi dice “ti sento dentro tutte le canzoni, in un posto dentro che so io.”
Buongiorno a chi sente l’amore intorno a sè e vive i suoi effetti e “non sentirti un coglione”
A chi vive davvero.
Buongiorno a chi “sente le vene piene di ciò che sei”, piene di ciò che si è.
A chi ha il sangue che scorre forte e chiede “baciami il sangue mentre gira.”
Buongiorno a chi non se ne frega.
Buongiorno a chi sa che per farsi sentire “il patto è stringersi di più”

-Aurora

Google+ Comments

Rispondi