#Buongiorno a chi scarta un regalo.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a chi scarta un regalo.
A chi leva la carta a una caramella o a un cioccolatino.
A chi apre un regalo.
A chi apre una scatola e non sa cosa aspettarsi.
A chi paragona la sua vita a un regalo, a uno di quelli che brillano, a uno di quelli che ti lasciano senza fiato.
A chi, invece, di scartare non finisce mai, che inizia da un grande pacco e finisce con uno che tiene su un palmo della mano.
buongiornoBuongiorno a chi sorride quando qualcuno apre il suo regalo, che subito domanda se gli piace ma sa già la risposta, basta guardare in faccia le persone a volte.
A chi scarta il cuore.
A chi scarta quelle mani.
A chi scarta le braccia e se le mette intorno al collo.
A chi scarta un paio di guanti che a scaldarsi ci pensa da sé.
A chi quei guanti ora son bucati. Andrebbero ricuciti come andrebbe ricucito un rapporto che lascia fili ovunque.
Buongiorno a chi segue quei fili.
A chi li scarta, li mette da via ma sa che ha “messo via un bel po’ di cose ma non mi spiego mai perché io non riesca a metter via te”.
Buongiorno a chi in quel regalo ha trovato una risposta.
A chi se la rigira in mano.
A chi sbaglia lettura.
A chi fa finta di non capire.
A chi scappa.
A chi l’affronta.
A chi pensa che se il destino esiste da qualche parte dovrà pur stare e aspetta solo di essere trovato.

-Rugiada.

Google+ Comments

Rispondi