#Buongiorno a chi sbaglia.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a chi sbaglia.
A chi va a braccetto con il verbo “sbagliare”.
A chi va avanti e di imparare dai propri errori non ci pensa proprio.
A chi crede che tanto non si impara niente perché c’è sempre un po’ di speranza dentro ognuno di noi.

buongiorno a chis

A chi sbaglia e non se ne accorge.
A chi, invece, si rende conto di ciò che ha fatto e “gli scappa una stramaledizione”.
A chi tanto sa che se non ci sbatte la testa da solo non capirà mai dov’è che ha sbagliato.
A chi si chiede in continuazione qual è stato il passo falso, quello che invece di rimanere a galla lo ha buttato giù.
Buongiorno a chi si sente appeso a un filo e non riesce ad andare né di là né di qua.
A chi ha paura di fare la mossa sbagliata.
A chi sbaglia a mettere una x sul quadratino giusto.
A chi si accorge dell’errore un secondo dopo averlo fatto, quando ormai è troppo tardi. Come quando ti esce una frase che non dovevi dire. Come quando abbracci una persona e sai che non dovevi farlo. Come quando guardi qualcuno e sai che quello sguardo è l’inizio della tua fine.
A chi pensa “che quando sbagli, nel preciso istante in cui lo fai, sei eterno.”
Buongiorno allora a chi preferisce questo modo di sbagliare. Quello che annulla ogni tempo: il passato, perché ormai lo hai lasciato andare; il presente, dove vorresti solo sotterrati e il futuro, quello che già immagini come un altro grande errore.
Buongiorno a chi, anche sbagliando, raggiunge il suo obiettivo e se gli chiedono “ne valeva la pena?”, risponde di sì.

Rugiada.

 

Google+ Comments

Rispondi