#Buongiorno a chi ruba.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a chi ruba.
A chi ci ruba un sorriso.
A chi ci ruba un’emozione.
A chi ci ruba un pensiero, quello che entra in testa, quello che basta una piccola cosa per fartelo tornare in mente.
A chi ci ruba un momento, quell’attimo che tanto aspettavamo. Arriva e se lo porta via.
A chi ci ruba la mano, ce la prende così mentre camminiamo.
A chi ci ruba un bacio, che magari volevamo solo aspettare un po’.

Buongiorno a chiBuongiorno a chi ci ruba una persona, che la sentivamo nostra, che la volevamo noi.
A chi ce la ruba proprio quando noi ce la siamo fatta scappare.
A chi ci ruba le sue parole, i suoi occhi, i suoi abbracci e quello che rimane a noi è solo nostalgia, di quelle “canaglia”, di quelle che fanno male.
Buongiorno “all’amore che si fa rubare”.
A chi ruba una parola da un libro, a chi ruba una storia, a chi ruba un’amicizia, a chi ruba noi stessi. Perché c’è anche chi ci ruba, chi non ci prende in prestito, chi proprio ci fa suo.
A chi ci ruba e non ci fa più tornare indietro. Che magari ci siamo con il corpo ma no con la testa.
A chi ci ruba con una violenza, di quelle ingiuste, di quelle che non hanno senso che poi la sofferenza non ce la leva nessuno, purtroppo. Quella ci rimane tatuata sul corpo e non va via neanche con l’acqua e il sapone.
A chi sa che in quel momento “C’erano cocci ovunque, e tagliavano come lame”.

Rugiada.

 

 

Google+ Comments

Rispondi