#Buongiorno a chi rimbocca le coperte.

Di – Aurora e Rugiada-

 

Buongiorno a chi rimbocca le coperte.
A chi coccola. A chi è dolce.
A chi ci sveglia abbracciandoci alle spalle. A chi ci sveglia con un bacio sulla fronte. A chi ci riempie di abbracci, cuori e frasi del tipo “ci sono io, andrà tutto bene”
Ormai ce ne sono poche di persone così.
Quelle che si lasciano andare alla dolcezza, quelle che non hanno paura di rimanere delusi o feriti e si innamorano degli altri.

Persone che agli altri regalano tutto; il loro tempo, i loro sacrifici, i loro sorrisi, la loro forza.

Sono poche oramai.
E se in giro ce ne gironzolano un paio…teniamocele strette.
Buongiorno a chi si sente amato.
A chi è fortunato e di dolcezza in giro ne ha tanta.
A chi riceve abbracci e calore che quasi non gli dà più valore.
Buongiorno a chi invece non ne ha.
A chi non viene abbracciato da un pò.
A chi è circondato da ricci, da persone ferite che hanno sul cuore uno scudo. A chi manca la dolcezza.
A chi vorrebbe tornare un po’ bambino per riceverne un po’, come quando si faceva finta di essersi addormentati sul divano solo per essere portati in braccio fino al letto.
A chi quando riceve un abbraccio dopo tanto si sente quasi svenire.
Buongiorno a chi non ha paura di rimanere ferito, a chi si innamora ogni volta di più, a chi negli altri ci crede sempre.
Buongiorno a chi dice “Ti abbraccerei anche se tu fossi un porcospino ed io una bolla di sapone.”

-Aurora

Google+ Comments

Rispondi