#Buongiorno a chi parte.

Di Aurora e Rugiada

Buongiorno a chi parte.
A chi si sveglia, beve un caffè al volo e corre in stazione.
A chi chiude in fretta la valigia e prende le chiavi della macchina.
A chi lascia tutto all’improvviso e va via.
A chi, invece, ha pianificato tutto settimane fa.
A chi ha i biglietti in mano che scalpitano.
Buongiorno a chi non vedeva l’ora.
A chi voleva fuggire.
A chi sentiva il bisogno di evadere.
A chi vuole solo vedere qualcuno.
Buongiorno a chi in viaggio guarda fuori al finestrino.
A chi si perde nel paesaggi.
A chi nel frattempo legge un libro o ascolta la musica.
A chi non vede l’ora di arrivare.
A chi immagina la scena e sente già quell’abbraccio forte all’arrivo.
Buongiorno a chi vorrebbe partire ma non può.
A chi si sveglia e dice “voglio andare via” ma sa solo restare.
A chi chi sogna di ritornare.
A chi sogna di rivedere un posto, un paesaggio o qualcuno.
A chi non può e resta a casa.
A chi piange perché sente che il suo posto non è lì.
A chi vorrebbe avere le ali o semplicemente vorrebbe che qualcuno inventi il teletrasporto.
A chi vorrebbe fare una sorpresa e non la fa.
Buongiorno a chi con gli occhi chiede solo “portami dove non serve sognare”.

-Aurora.

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi