#Buongiorno a chi è già stanco.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno a chi è già stanco.
A chi si è alzato dal letto e il mondo gli è caduto addosso.
A chi ha pensato a quello che deve fare e vorrebbe solo rimettersi sotto le coperte.
A chi vuole andare via.
A chi non gli va più di restare perché non ce la fa, non ci crede.
A chi ha esaurito le forze.
A chi si lascia, così, trasportare dalla corrente, che dove finirà lo scoprirà da sé.

A chi spera che in quella scoperta possa trovare una strada che lo condurrà alla felicità. Questa parola sconosciuta, magari già provata, ma che quando torna non ci si pensa mai. Non si pensa alle sensazioni piacevoli che lascia, a quello che fa provare. Si pensa sempre e solo a non farla scappare che uno, chissà perché, si ricorda poi come si sta male.

A chi “ho passato i miei giorni chiedendole scusa ma lei non c’è più” e per questo non ha soluzione.
A chi non ha la soluzione per niente, ma va avanti.
A chi vorrebbe scartare un ovetto Kinder e trovare, al posto della sorpresa, una risposta alla vita.
Buongiorno a chi “si è stretto un gran nodo sul collo per dire addio all’infelicità”. E ce la fa.Rugiada.

 

Google+ Comments

Rispondi