Buongiorno a chi conta

Di Aurora e Rugiada

Buongiorno a chi conta.
A chi conta quanti giorni mancano a qualcosa. Non a una cosa a caso, proprio a quella lì.
A chi conta da troppo tempo.
A chi fa il conto alla rovescia e si avvicina sempre di più.
A chi conta le pagine di un libro.
A chi le perle da infilare in quel filo.
Buongiorno a chi ha imparato a contare solo fino a 10.
A chi, dopo, ci si allontana troppo.
A chi insegna a contare a un bambino.
A chi usa ancora le dita.
A chi le nasconde quando deve fare un conto.
A chi è grande, ma in fondo è ancora bambino.
A chi sa che “la matematica non sarà mai il mio mestiere”.
A chi, in fin dei conti, il contare non ha mai fatto per lui.
Buongiorno a chi conta in quanti sono rimasti. In quanti sono ancora lì, tutti insieme.
A chi non se n’è andato.
A chi è rimasto.
A chi deve fare solo numero.
A chi abbraccia un mondo intero.
A chi conta gli amici veri.
A chi conta fino a 10 prima di parlare.
A chi conta quanti pezzi di cuore ha ancora. Quanti ne ha in giro per il il mondo. Quanti gliene sono rimasti. Quanti sono volati via. Quanti battono ancora.

Rugiada.

 

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi