Buongiorno a chi ci ha creduto troppo.

Di Aurora e Rugiada

Buongiorno a chi ci ha creduto troppo.
A chi ha speso troppo quando forse non ne valeva la pena.
A chi ha sperato troppo ed ora non riesce a farlo più.
Buongiorno chi pensava che tutto quello fosse il minimo indispensabile. Ma evidentemente non era così.
Per gli altri era un maglione troppo accollato, un bicchiere troppo pieno, una stanza troppo affollata.
Per gli altri era una catena, un tuffo in apnea, un viaggio troppo lungo.
Per gli altri era troppo ed il troppo ha fatto scoppiare tutto, ha fatto fuggire via.
Buongiorno a chi ha amato troppo.
A chi non se ne accorge nemmeno che è troppo coinvolto.
Troppo dentro, troppo accanto, troppo tutto.
A chi lascia respirare poco.
A chi si lascia trasportare dalle onde e non ci pensa, poi si guarda indietro e non vede più il suo ombrellone di riferimento.
A chi si lascia guidare dai suoi passi ma poi perde la bussola.
A chi si è lasciato guidare dal cuore ed ora non sa come tornare indietro.
A chi si è perso tra i rami secchi in un bosco, gli stessi rami che sembravano così in fiore.
Buongiorno a chi ha deciso di scappare.
A chi “son scappato via perchè da troppo amore non so respirare”
A chi non regge il confronto.
A chi lascia le cose a metà.
A chi va via senza una parola.
A chi “ho messo via un pò di illusioni che prima o poi basta così”
Buongiorno a chi resta con tutto quel troppo tra le mani.
A chi decide di metterlo via e non sciuparlo.
A chi sa che arriverà qualcun’altro a prenderlo e ad apprezzarlo. A volerne ancora di più.
Buongiorno a chi ama tanto perchè lo sa che “l’amore è soltanto così, se è un po’ meno di troppo già non basta.”

-Aurora

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi