Buongiorno alle ossessioni.

Di Aurora e Rugiada

Buongiorno alle ossessioni.
A quei pensieri forti che non ti lasciano mai.
Ai pensieri che poi sono un tormento.
A chi ci pensa la sera prima di addormentarsi.
A chi “io non dormo e penso a te”
A chi quel pensiero è il primo della giornata.
A chi “sei il primo mio pensiero che al mattino mi sveglia”
A chi non sa come farlo andare via.
A chi “almeno tu lasciassi scia saprei come mandarti via”
A chi ormai vi è dentro.
A chi “sei là fuori, sei qui dentro, sei dovunque, sei comunque intorno”
Buongiorno a chi avrebbe voluto star tranquillo ma non é andata così.
A chi ci è ricascasto.
A chi non gli sono bastati tutti i “stavolta no, stavolta basta”
A chi si è lasciato trascinare.
A chi è sprofondato ancora.
A chi cerca qualcosa per tornare a galla.
Un salvagente, due ali, un ancora, un braccio.
A chi si aggrappa alla cosa sbagliata e va sempre più giù.
Buongiorno a chi ormai ci è dentro fino al collo.
A chi ora deve viversela tutta e sperare di uscirne intero.
A chi “si può solo guardare come va a finire”
A chi sente già che ne uscirà a pezzi.
A chi vorrebbe che questi pensieri non facessero così male.
A chi vorrebbe lasciarli riposar un po’, ma son sempre lì.
A chi ci deve convivere.
A chi spera che il tempo faccia il suo lavoro.
A chi ormai lo sa e pensa ” Io non ho idee, ma ossessioni. Le idee può averle chiunque. Le idee non hanno mai fatto sprofondare nessuno.”

-Aurora

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi