Buongiorno all’adrenalina

Buongiorno

Buongiorno all’adrenalina.
A quelle mattine dove hai ancora l’emozione di una sera sulla pelle.
A quelle che ti regalano colori.
A quelle che non basta un palloncino colorato, ce ne vorrebbero mille tutti insieme.
A quel palloncino che poi scoppiamo.
A quello che lanciamo in aria.
A quello che lasciamo volare.
Ai colori che ci regala un prato in fiore.
A quelli di un albero di mimose.
Al colore rosso del papavero.
Al viola delle viole.
Al bianco delle margherite.
Al giallo di una rosa.
Buongiorno a chi ancora salta.
A chi non si ferma mai.
A chi già alle otto corre per non perdere il treno.
A chi è testardo.
A chi va per la sua strada.
A chi sbatte e ribatte.
A chi rimane lì “tra un cielo che sa ed un mondo che ignora il vero che fugge agli occhi e alla gente”.
A chi resta fermo e aspetta il treno che passa.
A chi saluta qualcuno che parte.
A chi saltella con la mano di un bambino nella sua.
A chi ride a crepapelle.
A chi canta fino a rimanere senza voce.
A chi ci crede. Che se le cose le speri, forse accadono.
A chi vede uno spiraglio di luce in mezzo a tanto buio.
A chi lo tiene stretto a sé il suo segreto, che è meglio così.

Rugiada.

 

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi