Buongiorno all’acqua

di Rugiada e Aurora

Talvera Bozen Bolzano

Buongiorno all’acqua.
A quella che ci inonda.
A quella che non smette mai di cadere dal cielo.
A quella pioggia fitta e fina.
A quella grandine che fa rumore.
A chi in queste giornate vorrebbe solo non uscire mai dal letto.
A chi cammina a testa bassa.
A chi salta nelle pozzanghere.
A chi ci si diverte.
A chi canta sotto la pioggia.
A chi la vede che, questa volta, è troppa.
A chi non sa che farsene.
A chi se ne sbarazza.
Buongiorno a quell’acqua che manca da tante parti.
A quella che non c’è dove dovrebbe esserci.
A quel bisogno primario che in tanti vorrebbero.
A chi sogna il temporale.
A chi ci spera, che prima o poi arriva.
A chi vede quel fiore perdere colore.
A chi così perdo la vita.
A chi respira di meno.
A chi ne sente il bisogno.
Buongiorno a quel fiume che fa paura.
A quel mare che non fa avvicinare.
Agli schizzi che arrivano e bagnano il viso.
A chi si ripara con un ombrello.
A chi si ripara sotto le braccia di qualcuno.
A chi cerca riparo.
A chi lo trova dentro di sé.

Rugiada.

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi