#Buongiorno alla scrittura.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno alla scrittura.
A chi scrive per raccontare qualcosa.
A chi crede che scrivere “è una forma sofisticata di silenzio”.
A chi con una penna in mano si sente molto più sicuro di sé.
A chi ringrazia ogni giorno quello scrittore per le sue parole che lo salvano sempre da ogni situazione.
A chi parla per citazioni, perché a volte quelle arrivano nel momento giusto e non ci sono altre parole da usare per descrivere come ci si sente.

BuongiornoBuongiorno a chi scrive a qualcuno.

A chi ancora preferisce le lettere a un messaggio o a un’email. Quelle lettere chiuse con la ceralacca, quelle dove si spruzzava il proprio profumo per mandarlo alla donna amata. Quelle buste che ti arrivavano a casa e ti chiudevi di corsa a leggerle da qualche parte.
Buongiorno alla sensazione che si provava a leggere le sue parole, e tu sapevi che erano le sue, solo quelle, perché riconoscevi la scrittura.
A chi s’immaginava il momento.
A chi gli tremava il cuore quando la imbucava.
A chi aspettava la risposta che arrivava sempre tardi.
Buongiorno a chi, ancora oggi, a volte preferisce scrivere così.
Preferisce un bigliettino fatto a mano che un messaggio di auguri stampato e rilegato.
A chi a quel tipo di scrittura non ci vuole rinunciare.
A chi scrive e crede di lavorare “con le mani in un materiale affascinante che sono la lingua, le parole, il suono della parole, il respiro della storia”.

Rugiada.

-Aurora

Google+ Comments

Rispondi