#Buongiorno alla neve.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno alla neve.
A chi la sta guardando cadere e a chi no.
A chi ha il mare e lì la neve non arriva quasi mai.
A chi ha fuori alla finestra le montagne che a volte vede diventare bianche ed ogni volta è uno spettacolo diverso.
A chi si domanda perchè “quando cade la tristezza in fondo al cuore come la neve non fa rumore.”
A chi alzando la tapparella vorrebbe trovare tutto imbiancato e invece
non va così. Tocca aspettare ancora.
Tocca sperare ancora un po’.

neveA chi la guarda scendere e posarsi sul cappello di chi ama.
A chi dice “sei come la neve sei, che tocchi ed è sciolta già e non sai più dov’è.”
A chi bevendo una ciccolata calda la guarda cadere sui tetti.
Buongiorno a chi si sente come “neve al sole”, quando basta poco per sciogliersi, quando basta poco per lasciarsi cadere.
A chi vorrebbe giusto un abbraccio in più per sentirsi meno male.
Per combattere questo freddo che gela pure il cuore.
Per riscaldarsi un po’ le mani.
A chi la neve gli ricorda un posto, un luogo, un momento che non scorderà più.
A chi esce fuori per giocarci, per diventare un po’ bambini.
Buongiorno a chi la ringrazia: “Grazie per la neve che sta scendendo. Mi è sempre piaciuta, ma adesso mi sembra proprio puntuale. Tempestiva. Porta pulizia. Porta bianco. Costringe all’attenzione. Ai tempi lunghi. Lima rumori e colori. Lima le bave dei sensi. Ce n’è bisogno. Ancora per un po’. ”

-Aurora

Google+ Comments

Rispondi