#Buongiorno alla luce.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno alla luce.
Quella timida che la mattina si fa spazio tre le fessure della finestra. Quella più forte del cellulare, quando suona la sveglia.
A chi della luce se ne frega e continua a dormire.
A chi non ce la fa e si sveglia.
Buongiorno alla luce dell’alba.

Buongiorno 4A quei raggi che ti scaldano il cuscino la mattina.
A chi per scaldarsi trova due braccia o un caffè caldo.
A chi ha due occhi accanto a sè che sono pieni di luce e forza.
A chi gli basta guardargli per sentirsi meglio, per sentirsi fortunato.
A chi sa che “certe luci non puoi spegnerle”
A chi quegli occhi li ha persi e li cerca, ancora.
A chi gli brillano gli occhi, se ci pensa.
A chi per trovare la forza, ora, deve guardare il cielo.
Buongiorno a chi aspetta la sua luce, quella che potrebbe salvarlo o indicargli la strada.
A chi pensa che prima o poi arriverà una luce nella propria vita.
A chi non aspetta nulla e intanto preferisce brillare per se stesso.
Buongiorno a chi vorrebbe essere un raggio di sole.
A chi vorrebbe sentirsi dire “senza te non è la stessa cosa”
A chi vorrebbe fare la differenza nella vita di qualcuno.
Come la luce fa col buio.
A chi desidera illuminare la vita di qualcuno ma non gli è concesso.
A chi vorrebbe afferrare un piccolo raggio di sole e portarselo in tasca per regalarlo alla prima persona con gli occhi spenti che si incontra.
A chi pensa che “Quella piccola luce era sempre un po’ più avanti delle mie dita.”

-Aurora

 

Google+ Comments

Rispondi