#Buongiorno ai limiti.

Di – Aurora e Rugiada-

Buongiorno ai limiti.
Quelli che ognuno di noi ha.
Quelli che ognuno di noi si crea.
Spesso sono i limiti che ci rendono tristi, che non ci fanno fare quello che vorremmo.
La distanza, la timidezza, l’ingenuità, l’insicurezza, la paura sono quei limiti che non ci fanno vivere.
Quei limiti che non ci fanno essere noi stessi.

Buongiorno a chi ormai ci è abituato e sa fin dove può arrivare.
A chi ci ha provato a superarsi ma non ce l’ha fatta.
A chi sa che amare nonostante tutto è un suo limite che non si vuole cambiare.
A chi sa che essere troppo ragionevoli è un limite proprio quando servirebbe un po’ di pazzia.
A chi sa che essere troppo buoni è un limite quando dovremmo fare gli stronzi.
Buongiorno a chi si accontenta di essere così com’è.
Con quella sua faccia che sono “facce ognuna con i propri segni
e i propri debiti”, con quei suoi difetti, con quel suo corpo, con quelle sue paure e desideri.
Buongiorno a chi non viene accettato.
A chi pensa che “può darsi tu non sia come ti volevano. Se ti consola, come te, ci siamo in un bel pò.”
Buongiorno a chi sa che non è obbligatorio essere perfetti e che andiamo bene così. A chi si chiede “È proprio obbligatorio essere eccezionali? Io non so.”
A chi non si vergogna di mostrarsi così com’è.
Buongiorno a chi sa che “C’è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità. E io sono uno di quelli.”

-Aurora

 

Google+ Comments

Rispondi