Buongiorno a chi si stupisce.

Di – Aurora e Rugiada

Buongiorno

 

Buongiorno a chi si stupisce.
A chi ancora ci riesce.
A chi crede che lo stupore sia fantastico.
A chi, nello stupirsi, si emoziona, ride e piange,
Buongiorno a chi non si stupisce più di niente.
A chi ormai ne ha viste troppe.
A chi crede che, nello stupore, ci si sta solo male.
A chi lo confonde con la sorpresa, con la felicità.
A chi pensa “tutto è efficacia e razionalità niente può stupire e non è certo il tempo quello che ti invecchia e ti fa morire”.
E poi, buongiorno a chi vuole lasciar stare per una volta la sua parte razionale, a chi decide di seguire l’istinto, a chi è impulsivo, a chi ci mette le mani, a chi ci mette il corpo in quello che fa. E se, così per sbaglio, riesce poi a stupire qualcuno, allora gli scappa un sorriso e va avanti così come si sente di fare.
Buon lunedì

Rugiada.

 

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi