Buongiorno a chi si sente invisibile

di Rugiada e Aurora

Buongiorno a chi si sente invisibile.
A chi si sente ignorato.
A chi non viene guardato.
A chi viene abbracciato poco.
A chi non sente mai una carezza.
A quelli su cui lo sguardo non si posa quasi mai.
A quelli che vengono sempre dopo.
A quelli che sperano il contrario ma vengono sempre dimenticati.
A quelli che soffrono perchè loro, invece, non dimenticano mai nulla.
Buongiorno a chi si sente dimenticato.
Come una bottiglia vuota dopo la festa, come un cappello in un cassetto quando è estate, come un elastico per capelli in fondo ad una borsa.
A chi non se lo spiega come si fa.
A chi finge di saperlo fare.
A chi si sente messo da parte.
A chi si sente perso.
A chi si sente in un angolo.
A chi è sempre ultimo.
Buongiorno a chi nel suo angolino sta bene.
A chi a volte vorrebbe essere invisibile.
A chi non vuole essere giudicato.
A chi vorrebbe che gli altri pensassero ai loro problemi.
A chi vorrebbe non essere al centro dell’attenzione di nessuno.
A chi gli basta solo uno sguardo, quello sguardo.
A chi sta bene da solo.
A chi sta bene al buio.
Buongiorno a chi poi però si sente solo.
A chi poi sente mancargli tutto.
A chi sente che vorrebbe un po’ di luce, un po’ di calore.
A chi vorrebbe essere al centro dei pensieri solo di qualcuno.
A chi così ritroverebbe un po’ di sè.
A chi ha perso un po’ di luce e oggi ha deciso che uscirà fuori per ritrovarla.

-Aurora

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi