Buongiorno a chi salva.

Di Aurora e Rugiada

Buongiorno a chi

Buongiorno a chi salva.
Al caffè e al sole della domenica.
Alle fusa del gatto e alle coccole del cane.
A un concerto che ti salva sempre una serata.
Alla musica che rimbomba.
Alle note che ti fanno ballare.
A quelle che funzionano tutte le volte.
A quelle che ti fanno tornare ricordi in mente.
A quelle che canti “urlando contro il cielo”.
Alle mani al cielo, ai corpi che ballano.
Agli amici che ti salvano.
A quelli che basta uno sguardo per capire cosa hai.
Buongiorno a quelli che non sono più amici.
A quelli che una volta erano lì, sempre, e adesso non lo sai più.
A chi è sparito.
A chi manda solo frecciatine.
A chi regala pugnalate.
A chi non sa più come comportarsi.
A chi non sa perché si è rotto tutto.
A chi ha perso il salvagente che era quell’amico.
A chi ne cerca altri e li trova.
A chi sa che basterebbe dimenticare.
A chi però non lo sa se, così, vuole essere salvato.

Rugiada e Aurora

 

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi