Buongiorno a chi oggi parte.

Di – Aurora e Rugiada

buoini

Buongiorno a chi oggi parte.
A chi si allontana per una settimana, per quindici giorni, per un mese o anche più.
A chi prepara la valigia e non sa cosa portarsi.
A chi non si porta niente, a chi si porta tutto.
A chi l’unica cosa che vorrebbe portarsi non c’entra in valigia, perché è quella più grande, perché è quella che la fa stare bene.
Buongiorno a chi aspettava questo momento da mesi.
A chi oggi va in ferie.
A chi continua a lavorare e a studiare.
Quindi, buongiorno a chi rimane.
A chi non si allontana, perché non vuole, perché sta bene dove sta, perché ora ha tutto quello che gli serve per stare bene.
Buongiorno a voi che partite e a voi che non partite. Qualunque sia la vostra meta vi auguro di stare bene, di sorridere sempre, di non piangere, se non per gioia, di prendere la sua mano, di svegliarvi accanto a una persona a cui volete bene e di godervi tutto quello che il vostro cammina vi riserberà.
“Soffirò, morirò, ma intanto, sole vento vino trallallà”.

Rugiada.

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi