Buonanotte a quel che finisce.

Oriana

Buonanotte a quel che finisce.
A una bella canzone trovata per radio mentre sta già terminando.
All’ultima pagina di un libro che ci ha emozionato.
Al “the end” di un film che ci ha commosso.
Ad un lavoro su cui speravamo.
A una relazione partita già sbagliata.
A una storia che si è trascinata per anni.
Ad un’amicizia basata su falsità.
Buonanotte a chi resta sempre con l’amaro in bocca.
Sarà causa del tempo, della noncuranza, della disattenzione, dell’egoismo, di mille ragioni.
Buonanotte a chi resta deluso, anche da se stesso.
Ma, dopo un’ennesima fine, continua ad augurarsi un nuovo inizio.

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi