Buonanotte a chi non vuol smettere di sperare

Oriana

Buonanotte a chi non vuol smettere di sperare.
Ci dicono che non dobbiamo avere aspettative, o costruire castelli in aria, o farci troppe illusioni.
Ma sognare non è mica un peccato mortale.
Smettere di farlo significherebbe perdere di sicuro in una semifinale di coppa.
Ci farebbe sentire sbagliati ancora prima di aver tentato il colpaccio.
E allora, chi se ne frega dei consigli sensati.
L’esperienza si costruisce anche sugli errori.
Lasciamoci liberi di immaginare.
Buonanotte a chi sa che magari cascherà nel fango a piè pari.
O anche, meno elegantemente, inzaccherandosi la faccia.
Ma il salto, tenta di farlo lo stesso.

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi