Buonanotte a chi deve credere in se stesso.

Oriana

Buonanotte a chi deve credere in se stesso.
In fondo siamo noi i primi ad essere inclementi nel giudicarci.
È assolutamente vero che potremmo essere migliori, più belli, più simpatici, più intelligenti, più brillanti.
Ma direi che partiamo già da una buona base.
Sappiamo emozionarci ancora, in un mondo che ci vorrebbe più apatici ed indifferenti.
Per un libro, per una poesia, per una canzone, per un’immagine.
Sappiamo innamorarci ancora, nonostante le delusioni e le cicatrici sul cuore.
E amiamo tanto, anche senza avere nulla in cambio.
Sappiamo piangere ancora, quando il cinismo e la freddezza diventano simbolo di forza.
Sappiamo ridere a crepapelle, sebbene i motivi non siano poi così tanti.
Buonanotte a chi deve ripartire da tutto il buono che ha dentro.
E se c’è chi critica, fa niente, è parte della vita.
Forse è invidia.
O è comunque stimolo per amarci per come siamo e per come possiamo ancora diventare.
Noi. Che ci crediamo ancora.

Google+ Comments

Tags:  

Rispondi