Barzellette 1

1. “Quando si ama davvero le parole non servono” disse il pesciolino alla pesciolina.
2. “L’importante e’ prendere la palla al balzo” come disse il castratore di canguri.
3. “Sono tutto orecchi” come disse l’elefante.
4. “Meglio una gallina oggi che un uovo domani”, come disse il gallo.
5. “Signora, lei non sa a che pene va incontro”, disse l’avvocato calandosi le brache.
6. “Ho la pelle d’oca” come disse Sandra Milo.
7. “Scusate lo sfogo” disse il brufolo.
8. “Non seccarmi!” disse una cacca al sole.
9. “Che brutta cera hai oggi!” disse una candela ad un’amica.
10. “Ci vediamo all’uscita!” come disse la carta igienica al panino.
11. “Sono molto contento di essere Qui”, come disse il nipotino di Paperone.
12. “Che combinazione!” disse la cassaforte incontrando una collega.
13. “Qui c’e’ qualcosa che non quadra” come disse il cerchio al triangolo.
14. “Mi stai prendendo per il culo” come disse la bottiglia di Champagne.
15. “Che Dio ce la mandi bona”, disse il marchese aspettando la nuova serva.
16. “Non tutti i mali vengono per nuocere” come disse il dottore al malato.
17. “Cosa fatta capo ha” come disse il boia.
18. “Mi tosi…” come disse la cellula andando dal barbiere.
19. “Datemi retta” come disse il geometra.
20. “Non sto piu’ nella pelle” come disse il serpente.
21. “Non sono in vena” disse la goccia di sangue alla siringa (o l’ago alla siringa).
22. “Oh, come e’ bianco questo bucato!” disse la mamma al figlio drogato.
23. “Che fisico!” disse la moglie di Einstein la prima notte di matrimonio.
24. “Non ho piu’ il fisico” come disse la mamma di Fermi quando il figlio se ne scappo’ in America.
25. “Aspettatemi!” come disse l’ultimo dei Mohicani.
26. “Arrivo!” come disse il traguardo.
27. “Non ho parole!” come disse il vocabolario distrutto.
28. “Sei una cacca, ma mi piaci” disse la mosca.
29. “Non essere laconico: sii lacubico!” disse il professore di matematica.
30. Il mago guardo’ nella sua palla di vetro e disse: “Oh, guarda! Ho un testicolo artificiale!”
31. “E’ un altro paio di maniche” disse il gilet.
32. “Saro’ breve e circonciso” come disse Mike Bongiorno.
33. “E’ stato un colpo di fulmine” disse una nuvola scappando con un collega.
34. “E il grosso e’ fatto” disse la mamma di Ferrara quando partori’ (R.
Benigni).
35. “Non ce la faccio piu’…” disse quello che la faceva nelle ortiche (R.
Benigni).
36. “Mi hai colto… in fragrante” disse il pane al cracker.
37. “Che faccia tosta che hai!” disse il panino.
38. “Non so se mi spiego” disse il paracadute.
“Spiegati meglio” ribatte’ il paracadutista.
39. “Venderemo cara la pelle” come disse Annabella di Pavia.
40. “Ahi ahi” disse il pisolino mentre tutti lo schiacciavano.
41. “Mi sento a pezzi” disse il bicchiere caduto a terra.
42. “Tutti possono sbagliare” come disse il riccio scendendo dalla spazzola.
43. “Questo non c’entra!” disse la contessa sedendosi su un paracarro.
44. “Grazie per essere venuto” gli disse lei dopo un paio d’ore.
45. “E’ buio.
Pesto” come disse lo skinhead.
46. “Come me la vedo brutta!” disse la contessa camminando su uno specchio.
47. “Basta! Non ne posso piu’! Mi sono rotto!” disse lo specchio appena schiantatosi a terra.
48. “Chi s’e’ visto s’e’ visto!” disse lo specchio rotto.
49. Il maestro disse Kung… e Kung fu.
50. “Grazie mille” come disse Garibaldi dopo aver conquistato le due Sicilie.

Please follow and like us:
0